Un’edizione per gli studenti e con loro

In questi giorni è uscita la nuova edizione della Divina Commedia, edita dalla Società Editrice Dante Alighieri di Roma, con sedici illustrazioni che sono state realizzate da due ex studenti del liceo artistico “Virgilio” di Empoli, guidati dal prof. Hans Honnacker.

Hans Honnacker, nato a Bonn nel 1966, è docente di materie letterarie. Dal 2002 al 2010 ha insegnato anche Traduzione Lingua Tedesca presso l’Università di Modena e Reggio Emilia. Ha pubblicato vari saggi sulla letteratura italiana rinascimentale, in particolare su autori come Leon Battista Alberti, Ludovico Ariosto, Pietro Bembo, Baldassarre Castiglione e Pietro Aretino. Insieme al collega Marco Romanelli ha curato un’edizione integrale della Divina Commedia (Roma, Società Editrice Dante Alighieri, 2007). Con la stessa casa editrice ha pubblicato un saggio dantesco nella Collana “Camminando con Dante”, curata da Massimo Desideri: “Il giardino dell’impero”: i luoghi danteschi dell’Italia nella Divina Commedia (Roma, Società Editrice Dante Alighieri, 2016). Questo libro è uscito successivamente come ebook con il titolo “Viaggiando con Dante: i luoghi danteschi d’Italia nella Divina Commedia” (goWare, Società Editrice Dante Alighieri, 2018). Nel 2019 ha pubblicato un nuovo saggio sui luoghi danteschi: Dante e il mondo: i luoghi geografici nella Divina Commedia (Roma, Società Editrice Dante Alighieri, 2019).

Recentemente, sempre insieme al collega Marco Romanelli, ha curato questa nuova edizione della Divina Commedia di cui gli abbiamo chiesto di parlarci.

Com’è nato questo progetto?

Osservando i miei studenti mentre disegnavano anche durante le mie ore di italiano, invece di riprenderli (cosa che facevo inizialmente), ho pensato di mettere a frutto le loro competenze artistiche per illustrare alcuni dei canti del poema dantesco. Sono riuscito a realizzare quest’idea di un approccio alternativo alla Commedia grazie alla generosità del mio compianto amico e coautore, Marco Romanelli, che mi ha sempre sostenuto, e grazie alla disponibilità di due miei ex studenti del Liceo artistico “Virgilio” di Empoli (FI), Alessandro Giuntini e Lorenzo Santini che, una volta diplomatisi nel 2019, hanno realizzato ben 25 disegni di cui 16 sono confluiti nella nostra nuova edizione del poema dantesco. Tutti i disegni verranno invece esposti nella mostra digitale che stiamo allestendo presso il “Virgilio” per il Dantedì.

Cosa vi proponevate come obiettivi didattici?

L’obiettivo didattico è quello di avvicinare gli studenti ad un testo letterario del Trecento che per la maggior parte di loro risulta difficile da capire nella sua complessità. Le immagini, realizzate da alunni, per altri studenti della loro età sono uno stimolo particolare per catturare l’attenzione, come ho potuto constatare in classe in questi giorni subito dopo l’uscita della nuova edizione.

Quali sono state le esperienze più belle del lavoro con gli studenti?

La cosa più bella di questa esperienza che ha stupito di più sia me che il mio collega il quale, per fortuna è ancora riuscito a vedere tutte le illustrazioni, era la bravura degli studenti di “tradurre” il testo dantesco in immagini sorprendenti che catturano a prima vista l’attenzione di chi li guarda. Vedere degli studenti del 2000 lavorare con tanta passione su un testo del Trecento ci ha commosso e ripagato dei tanti sacrifici di quest’ultima nostra fatica editoriale.

https://www.societaeditricedantealighieri.it/honnacker-romanelli-la-divina-commedia.