Il primo libro di Dante

Il primo libro di Dante riprende il filo dei precedenti studi di Carrai sul Dante elegiaco e, al tempo stesso, si pone in dialogo e confronto continui con i più importanti contributi pubblicati sulla Vita nova negli ultimi anni. Il volume si articola in sette saggi, dedicati a diversi aspetti del testo dantesco. L’autore vi mette a fuoco questioni cruciali inerenti ai temi, allo stile e ai fondamenti della nuova poetica alla base della Vita nova; illumina inoltre il rapporto strettissimo che questa intrattiene con la Divina Commedia. Se dal punto di vista formale, infatti, l’opera d’esordio di Dante differisce sensibilmente dal poema della maturità, sul piano narrativo e su quello dottrinale la prima emerge quale antefatto della seconda, e luogo dove ne vengono poste le necessarie premesse.

(dal comunicato stampa della Scuola Normale Superiore – Edizioni Normale: CS Carrai-Il primo libro di Dante)