Tra Dante e i Re Magi

Museodivino, nuovo centro culturale nel cuore di Spaccanapoli, ospita in pianta stabile “le più piccole sculture del mondo”, che compongono la Collezione Same: 33 minuscoli presepi (il più piccolo in un seme di canapa di 3 mm) e i 42 gusci di noce ispirati alla Divina Commedia, con paesaggi e figure tanto piccoli e precisi che i visitatori vengono dotati all’ingresso di lente d’ingrandimento e lucetta per ammirarne gli stupefacenti dettagli, opera della paziente arte di Antonio Maria Esposito (1917-2006).

Giorgio Cossu, fotografo napoletano testimone da anni di forme d’arte popolare quali le guarattelle e gli apparati in cartapesta delle feste del meridione, ha accettato la sfida di ritrarre questi mondi in miniatura: “fotografarle”, dice, “è come catapultarsi dentro la Divina Commedia“.

Da venerdì 25 ottobre è possibile visitare sia la collezione che la mostra fotografica.

Maggiori informazioni
Silvia Corsi – coordinatrice del progetto Museodivino
info@museodivinonapoli.it
339.4640080 – 081.19708587
www.museodivinonapoli.it