Un omaggio a Dante dall’Africa

Il 28 aprile ha inizio la due giorni del Convegno internazionale dell’ADI Dante e altri classici: da Petrarca a Soyinka per celebrare i settecento anni della morte di Dante. Ad aprire i lavori, dopo i saluti istituzionali e gli interventi di Gino Ruozzi, presidente dell’Associazione degli Italianisti, e di alcuni membri del comitato organizzatore, ci sarà lo scrittore nigeriano Wole Soyinka, premio Nobel per la letteratura nel 1986.

Soyinka, ispirandosi alla prima cantica della Commedia, parlerà degli inferni contemporanei con un intervento dal titolo Who needs “The Commedia”? Viva Infernophila!.